Chiesa di S. Maria de Armenis

La chiesa basilicale di Santa Maria de Armenis fa parte di un antico cenobio benedettino di monaci armeni che secondo quanto riporta il conte Giuseppe Gattini sarebbero giunti a Matera intorno al XI secolo, periodo in cui ci giungono le prime notizie storiche. Si tratta di una chiesa rupestre tipica nel territorio lucano con spazi interni molto suggestivi. Dal grande portale trilobato si accede al cortile interno da cui si affacciano gli ambienti del vecchio monastero. Nella cripta sono visibili rilievi architettonici mentre la facciata, contrariamente all’ipogeo, è realizzata in muratura di stile tardoromanico scandita da una serie di arcatelle ogivali e lesene. L’ingresso è sormontato da un arco a tutto sesto che reca incisa in lettere latine l’epigrafe: “S.Maria De Armeniis”. La chiesa Santa Maria de Armenis viene utilizzata come location espositiva di opere pittoriche.