Palazzo Lanfranchi

L’antico palazzo venne costruito per conto del vescovo Vincenzo Lanfranchi nel 1678.Inizialmente destinato come seminario, dopo l’Unità d’Italia venne adibito a Liceo classico dove tra il 1882 e il 1884 insegnò Giovanni Pascoli. Attualmente è sede della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnologico della Basilicata e del Museo Nazionale di arte Medioevale e Moderna. Oltre alle esposizioni permanenti della Fondazione Carlo Levi e della collezione d’Errico, nel palazzo vengono organizzate mostre temporanee, eventi, meeting e conferenze nella sala congressi dalla capacità massima di 120 posti circa.